.
Annunci online

  pdponsacco [ Partito Democratico di Ponsacco “Il partito ci chiede di essere giovani nel cuore" (Pierluigi Bersani) ]
         


 
 


20 settembre 2011

AIUTI ALLE FAMIGLE

Come ogni anno il mese di settembre si presta per una riflessione sullo stato delle scuole di Ponsacco. Fino a poche settimane fa nella scuola dell'infanzia c'era una lista di attesa di 38 bambini, quindi di famiglie che non avrebbero visto garantito un servizio diventato indispensabile per consentire alle mamme di poter riprendere il lavoro con la tranquillità di sapere i figli in strutture adeguate e con una didattica di ottimo livello. Fortunatamente, in continuità con gli anni precedenti, la Regione Toscana nel mese di agosto ha messo a disposizione oltre 5 milioni di euro per il finanziamento delle sezioni di scuola dell'infanzia necessarie e non coperte dal Ministero. Ponsacco vedrà così finanziata, anche con il contributo dell'Amministrazione, una sezione che permette di accontentare un gran numero di famiglie. In più, con i soldi stanziati a livello regionale saranno rifinanziate anche le classi già istituite nei due anni scolastici precedenti, portando a compimento un ciclo delle scuole d’infanzia che potremmo definire “regionali”. L'Amministrazione Comunale, grazie ad una razionalizzazione degli spazi esistenti, ha allestito a tempi di record le aule e organizzato i servizi di supporto quali mensa e trasporto. Grazie alle Amministrazioni di centro-sinistra i cittadini potranno usufruire di servizi di primaria importanza che lo Stato, con i suoi sprechi a livello centrale, non riesce a garantire.


 

Barbara Guerrazzi

Capogruppo di Ponsacco Democratica




permalink | inviato da pdLuca71 il 20/9/2011 alle 8:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



12 settembre 2011

In ricordo di un amico

 

Lo scorso 15 agosto è venuto a mancare all’affetto dei suoi cari l’amico Michele Pratesi e chi, come noi, ha avuto la fortuna di conoscerlo non potrà mai dimenticare la sua grande umanità e generosità.
Persona combattiva, fin da giovane si è impegnato nella militanza politica al servizio degli ideali della sinistra, prestando il proprio tempo e soprattutto la propria passione sempre nell’interesse generale e mai per quello personale.
 
Ciao Michele, rimarrai sempre un dolce ricordo e un esempio per tutti noi.
 
 
Unione Comunale PD di Ponsacco"




permalink | inviato da pdLuca71 il 12/9/2011 alle 10:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa



16 giugno 2011

I PONSACCHINI PRIMA DI TUTTO!!!

Tra poco al via la raccolta “porta a porta”

Al rientro delle vacanze estive i ponsacchini troveranno il nuovo servizio di raccolta dei rifiuti. Passeremo tutti dal sistema tradizionale del ritiro ai cassonetti a quello porta a porta, l'unico col quale si possono raggiungere le percentuali richieste dalla legge. Saremo tutti chiamati a cambiare radicalmente le nostre abitudini, imparando ad usare il kit di mastelli e sacchetti che saranno consegnati a breve. In questa opera di altro valore culturale l'Amministrazione sarà affiancata dall'impegno prezioso delle Associazioni ponsacchine. I volontari di Fantagiokando, ISO300, Circolo Rinascita, Shalom, Associazione Rossoblu e UTE consegneranno il materiale necessario a tutti i cittadini, gestiranno dei punti informativi ai  quali potremo rivolgerci per chiarire ogni dubbio, distribuiranno volantini al mercato e nei supermercati e organizzeranno assemblee pubbliche in cui il personale di Geofor spa risponderà alle nostre domande. Quindi non ci resta che augurare un buon lavoro a tutti i ragazzi che si impegneranno in questo lavoro di informazione capillare, così importante per la riuscita del progetto e per il nostro ambiente.

 

Quelli che non si arrendono all'evidenza dei fatti

Anche nell'ultima seduta del Consiglio Comunale Giobbi e la minoranza di destra non hanno perso occasione di riportare l'attenzione sulla questione legata alla Futura Immobiliare. Non importa che TAR Toscana ci abbia dato ragione. Non importa che il Consiglio di Stato abbia negato la sospensiva richiesta dalla proprietà e, anzi, abbia imposto alla ditta di consegnare i lavori nella loro completezza, riconoscendo al Comune (e quindi a tutti i cittadini di Ponsacco) un risarcimento dei danni per i ritardi accumulati. Non importa che la cifra spettante sarà determinata a breve dalle Commissioni tecniche. A questo punto, non viene anche a voi il dubbio che i Consiglieri di Uniti per Ponsacco avrebbero preferito veder soccombere l'Amministrazione  e Cui prodest, dicevano i latini, a chi avrebbe giovato una sconfitta? Ai cittadini? Alla destra? O solo a chi ha interessi in questo affaire?

Quando Ruggiero e i suoi Consiglieri getteranno la maschera?

 

 

Barbara Guerrazzi

Capogruppo di Ponsacco Democratica




permalink | inviato da pdLuca71 il 16/6/2011 alle 17:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



23 maggio 2011

LA STRUMENTALIZZAZIONE DEL SIMBOLO

“Ama il prossimo tuo come te stesso”. Questo fu il messaggio di Cristo agli uomini, questo è il principio morale fondante il cristianesimo, questo è il messaggio più bello che sia mai stato lanciato all’umanità. Come si concilia la morale cristiana con la politica leghista? Quali i valori della prima che sono seguiti anche dalla seconda? Lo domando a Samuele Ferretti che si è profuso nella scrittura di un articolo in cui chiede  il ripristino del crocifisso nei luoghi pubblici, “ emblema universale di pace”(riprendo la stessa definizione che ne da Samuele), proprio in un momento in cui il suo partito opera una violenta e totale chiusura verso gli immigrati giunti in Italia e fuggiti da situazioni di gravi difficoltà . “Bisogna respingere gli immigrati, ma non possiamo sparargli, almeno per ora”. Queste sono state le parole che il viceministro Castelli ha pronunciato lo scorso 12 Aprile. Ci sono poi le dichiarazioni di Speroni, consigliere europeo della Lega, che ha proposto di mitragliare i balconi degli immigrati . D’altra parte non è una novità in campo leghista, che ha sempre affrontato il fenomeno migratorio seguendo la filosofia un po’ semplicistica ma pur sempre chiara degli “immigrati fora dai ball” affermata dal loro Senatur. Mi chiedo allora quale sia il significato di  raccogliere le firme per il ripristino del crocifisso, simbolo “del rispetto della dignità della persona umana e della sua libertà”(mi riferisco ancora a quanto scritto da Ferretti), alla luce di dichiarazioni di tal genere e di azioni amministrative come quella del capoluogo Bresciano, che ha previsto l’utilizzo di guanti igienici sugli autobus frequentati dagli immigrati o quelle del sindaco di Treviso che ha fatto togliere le panchine in cui sedevano gli extra-comunitari.  Vorrei dire a Samuele e a tutti coloro che si preoccupano tanto dell’identità culturale europea che uno dei primi mezzi attraverso i quali l’individuo si forma e diviene consapevole delle proprie radici è la cultura, il cui canale di diffusione principale è l’istruzione. Farebbero dunque bene a preoccuparsi dei tagli alla scuola che il nostro governo continua ad operare più che a sbandierare parole che hanno tutto il sapore di una retorica vuota e strumentale.
 
Francesca Brogi
PD Ponsacco




permalink | inviato da pdLuca71 il 23/5/2011 alle 8:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



17 maggio 2011

Come al solito.... destra e lega ponsacchina assente alle iniziative pubbliche per il ns paese

Il 30 aprile, sotto la guida esperta e competente del Cav. Franco Citi della Sez. dei Bersaglieri in congedo di Ponsacco si è svolta in piazza della Repubblica la rievocazione storica dell'incontro a Teano tra Giuseppe Garibaldi e Vittorio Emanuele II. Una cavalcata nella storia italiana durante la quale abbiamo ripercorso il periodo del Risorgimento dai suoi albori fino alla sua conclusione ideale con la Resistenza e la riannessione di Trento e Trieste. Una Ponsacco tricolore ha accolto i figuranti in abiti storici ma ciò che reso veramente unico l'evento è stata l'incredibile partecipazione dei “quasi Mille” garibaldini in camicia rossa, i nostri studenti dell'Istituto Comprensivo e i rappresentanti delle nostre associazioni cittadine, mentre l'orchestra della Scuola ha completato la mattinata storica con i brani del suo nutrito repertorio.

Una festa che rende orgogliosa Ponsacco Democratica perché ribadisce quanto siano ancora vivi ed attuali gli ideali risorgimentali nella nostra comunità, quindi alle Associazioni, alla Dirigente Scolastica Maura Biasci e agli insegnanti tutti va il nostro ringraziamento per la loro convinta partecipazione.
Mentre autorità civili e militari, studenti e cittadini ricordavano con commozione l'Unità d'Italia la destra nostrana brillava ancora una volta per la sua assenza.
Una defezione che non possiamo non mettere in relazione con l'opuscolo dei ragazzi di Pensiero Forte nel quale hanno espresso chiaramente la loro opinione sul Risorgimento e sui suoi principi, sul potere temporale dello Stato Pontificio, sulla laicità e sull'uguaglianza. Uniti per Ponsacco è sempre più stretta nella morsa mortale del leghismo e dalle ideologie retrive dei ragazzi dal pensiero che non ci sembra forte, ma solo molto fumoso.
Assenze su assenze anche a momenti istituzionali importantissimi per i cittadini che li hanno votati, come le sedute del Consiglio Comunale per l'approvazione del Bilancio, sostenute da motivazioni inaccettabili e strumentali, spesso addirittura false.
Ci sono ideali che vanno oltre la semplice disputa politica, ci sono degli appuntamenti ai quali non si può mancare inviando dieci righe al Consiglio. Fare opposizione non è semplice, ma quando si è ricevuto un mandato dai cittadini la soluzione aventiniana, il non partecipare non è accettabile. Non è serio.
 
Barbara Guerrazzi
Capogruppo di Ponsacco Democratica




permalink | inviato da pdLuca71 il 17/5/2011 alle 22:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



26 aprile 2011

Bilancio 2011, grazie al Governo altri sacrifici in arrivo per Ponsacco

Il Bilancio dello scorso anno era caratterizzato dalle scarse risorse a disposizione per tutto ciò che non fosse “strettamente necessario” come pagare le bollette, le rate dei mutui e gli stipendi. A questa situazione già drammatica abbiamo dovuto aggiungere, grazie al Governo Berlusconi, una ulteriore diminuzione delle risorse di quasi 400 mila euro sulla spesa corrente. Per non azzerare completamente capitoli come quello della cultura, che mantiene la dotazione del 2011, o ridimensionare drasticamente quello riservato agli interventi sociali abbiamo dovuto istituire una piccola quota di iscrizione ai servizi scolastici che va sostanzialmente a coprire gli aumenti ISTAT non aggiornati nelle annualità precedenti e chiedere ulteriori sacrifici a capitoli di bilancio per noi importanti ma non indispensabili.

Ritenendo che il vasto mondo dell'associazionismo vada preservato e sostenuto nella realizzazione delle sue iniziative, ma nell'impossibilità di poter stanziare fondi l'Amministrazione sta puntando a fornire strutture e servizi che rendano meno costosi alcuni i servizi complementari e diano la possibilità di realizzare cene o feste di autofinanziamento. Casa ai Giardini nel 2011 vedrà realizzato un importante lotto di lavori che lo renderà fruibile anche nella stagione invernale, quali l'impianto di riscaldamento, l'illuminazione, il soppalco e un primo intervento strutturale sui locali destinati alla cucina. La nuova gestione del Cinema Odeon prevede, grazie agli accordi ottenuti, che le associazioni possano usufruire dei vari impianti (service audio e luci) a prezzi veramente concorrenziali, abbattendo significativamente i costi che le associazioni devono sostenere per le loro iniziative. Purtroppo le cattive notizie non finiscono qui, la legge di stabilità ha valenza triennale quindi sappiamo già fin da adesso che il bilancio del 2012 dovrà contenere un taglio alla spesa corrente di altri 472mila euro: non ci vengano a raccontare che sono tagli agli sprechi perché il comune di Ponsacco, con 500 euro di spesa corrente per abitante (contro gli 800 euro di media della Valdera), è il comune più virtuoso della provincia e, le assurde rigidità del patto di stabilità imposte dallo Stato centrale, ci impedisce di realizzare opere già finanziate a fronte di una giacenza in Tesoreria di oltre 5 milioni di euro. Sì, il nostro Comune ha a disposizione una cifra importantissima, che ci permetterebbe di realizzare opere attese dai cittadini, a più riprese sollecitate a mezzo stampa e caldeggiate anche dall'opposizione. Mi piacerebbe sapere se Samuele Ferretti ha in mente questo federalismo, cioè lo Stato che decide quante risorse destinare e soprattutto dove spenderle. Invece di cercare di spiegarci il Federalismo come se avessimo tutti 6 anni, perché non dice alle famiglie che sono in attesa del sottopasso ai Poggini che non possiamo realizzarlo perché il Governo sostenuto dalla Lega ci impedisce di spendere i soldi che abbiamo a disposizione?
 
Barbara Guerrazzi
Capogruppo di Ponsacco Democratica




permalink | inviato da pdLuca71 il 26/4/2011 alle 8:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



30 marzo 2011

PAESE MIOPE.....

 

Giovani d’oggi
 
Sempre più spesso si sente parlare di giovani che spariscono di casa senza motivo, senza lasciare tracce....ragazzi normali che hanno una vita normale e che, apparentemente, non hanno motivo per andarsene. Ma pensate sia facile vivere in Italia? Un paese sostanzialmente ipocrita: nessuno è razzista, nessuno guarda il grande fratello, nessuno vota Berlusconi e via dicendo…. Si va a cercare lavoro e ti dicono che sei troppo giovane, che se studi non puoi lavorare perché vogliono il tempo pieno, se porti il curriculum in cui dimostri che qualcosa hai fatto ti dicono che fai troppe cose e che non vai bene, e questi sono quelli che rispondono perché di solito nemmeno ci degnano di una risposta. La maggior parte di noi studia, e poi vede che va avanti chi non ha studiato (che sarebbe il male minore se almeno avesse delle competenze) ma soprattutto chi ha le conoscenze giuste. E noi altri che tentiamo di farci strada da soli, restiamo lì a guardare e a chiederci “ ma a me chi me lo fa fare?” poi ti rispondi che almeno ti puoi guardare allo specchio con serenità e subito ti viene il dubbio che se va avanti così non avrai nemmeno i soldi per comprarti uno specchio….
Io studio giurisprudenza e il mio caso è piuttosto particolare: studiamo principi che ogni singolo giorno vengono disattesi. Ci fanno una testa enorme col principio di legalità, e poi ecco approvare i vari lodi e le varie leggi salva-Silvio (di cui poi beneficiano anche altri alla fine); ci dicono che i giudici giudicano solo in base alle prove e poi ti rendi conto che la realtà è ben diversa, che sui giudici vengono fatte pressioni per arrivare ad una certa sentenza; sulla carta abbiamo mille diritti e nella pratica quando provi a farne valere uno, ti prendono per una persona esagerata che ha tempo da perdere; e ce ne sarebbero mille altri di esempi ma sarebbe una cosa lunga! Però dopo tutte queste cose torni a chiederti: “ ma perché lo sto facendo? Studio roba inutile alla fine e pago pure delle belle tasse per farlo!” Ti rispondi che ti crei una posizione, poi guardi le statistiche e ti rendi conto che si, te la posizione te la crei ma il problema è capire dove metterla perché lavoro ce n'è sempre meno....
A tutto ciò aggiungi un carattere sensibile, un po' introverso e allora l'unica soluzione è scappare dove nessuno ti conosce o magari andarsene per un po' per cambiare aria, per chiarirsi le idee....Non credo serva a molto perché penso che i problemi vadano affrontati nel modo in cui si ritiene più giusto, ma non è per niente facile essere giovani oggi in una società che non ti dà futuro.
Ce la mettiamo tutta facendo lavoretti come baby sitter, camerieri, promoter, commessi e via dicendo ma quando vedi che ti impegni tanto per nulla tutto l'entusiasmo svanisce.
Nonostante tutto siamo ancora qui, a lottare per guadagnarci un posticino in questo Paese; qualcuno a volte ha bisogno di staccare, qualcuno purtroppo molla, ma tutti lottiamo a modo nostro per il nostro futuro. Se fossimo veramente aiutati sarebbe tutto più semplice ma in qualche modo vinceremo noi se non altro per evitare a chi verrà dopo di dover percorrere la stessa strada: buia, piena di spine e buche ma con la luce in fondo che ci aspetta!

 

 

 

 

 

 

 

PD Ponsacco

Tania Carnasciali

 




permalink | inviato da pdLuca71 il 30/3/2011 alle 19:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa



21 febbraio 2011

IL GRUPPO PD PER LE DIMISSIONI DI BERLUSCONI




permalink | inviato da pdLuca71 il 21/2/2011 alle 15:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



21 febbraio 2011

E' arrivato il Milletasse!

Se ancora ne servisse una, il decreto milleproroghe è la prova che Governo e maggioranza sono arrivati al capolinea.

La grave crisi politica di questa maggioranza è evidente nella forzatura costituzionale di affidare a un decreto ministeriale, quindi a una norma regolamentare, il differimento di un termine di legge, calpestando la funzione legislativa e i poteri del Parlamento, una costante in questi tre anni che abbiano più volte denunziato.

Non bastava il record storico raggiunto dalle tasse con questo governo al 43,4%. Non bastava la patrimoniale introdotta surrettiziamente con l'Imu, mancavano alcuni tocchi di fantasia sul sistema tributario italiano come la tassa sul cinema che tutti i giorni pagheranno ragazzi, ragazze, pensionati e fasce più deboli.

Così come nel decreto la maggioranza ha voluto la possibilità per le Regioni di aumentare alcune tasse in presenza di una catastrofe: a catastrofe si aggiunge un'altra catastrofe con l'aumento dei tributi e delle addizionali.

E se non basterà, dopo l'utilizzo del Fondo protezione civile, bisognerà obbligatoriamente aumentare l'accise sul gasolio.

Inoltre, la restituzione delle tasse sospese ai terremotati dell'Aquila il rinvio, necessario anche se non risolutivo, a novembre ma senza copertura finanziaria! Come si può fare? Come si può aggirare l'art. 81 della Costituzione?
Con un'ordinanza di Protezione Civile, naturalmente. Che è esattamente ciò che prevede questo decreto.
Anche qui, la fantasia ha oltrepassato ogni limite.

Il Parlamento è sempre più svilito e svuotato. Lo slogan meno tasse per tutti è rimasto vuoto e la verità è che le tasse aumentano colpendo tutti.

Più che milleproroghe siamo di fronte al milletasse che certifica l'irreversibile crisi politica della maggioranza.
 
PD
Unione Comunale di Ponsacco




permalink | inviato da pdLuca71 il 21/2/2011 alle 10:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



21 febbraio 2011

Disoccupazione giovanile al 29%. Il governo non fa nulla

 ISTAT: mai così tanti disoccupati dal 2004. Fassina: “Colpa di un governo concentrato da mesi sulle ragazzine a casa Berlusconi e di un ministro del Lavoro impegnato a tempo pieno a dividere i sindacati e colpire i diritti dei lavoratori”

Il tasso di disoccupazione giovanile rilevato a dicembre dall'ISTAT è pari al 29%
È il dato peggiore dal 2004 ad oggi per la generazione tra i 15 e i 24 anni..
Ancora una pessima notizia dal fronte lavoro. Ancora un aumento dei giovani in disperata ricerca di lavoro: le generazioni più giovani passano dalla precarietà alla disoccupazione senza speranza. Non è soltanto conseguenza della crisi globale, è anche colpa grave di un governo concentrato da mesi sulle ragazzine a casa Berlusconi e di un ministro del Lavoro impegnato a tempo pieno a dividere i sindacati e a colpire i diritti dei lavoratori. Berlusconi si deve dimettere.
 
L’Italia ha bisogno di un governo per le riforme, per la crescita e il lavoro.
 
Mentre il ministro Sacconi , promette interventi miliardari a sostegno dei giovani, quello che concretamente succede è il licenziamento di massa dei precari della pubblica amministrazione e la cancellazione delle misure del governo Prodi a vantaggio dei giovani, inserite nel protocollo del 2007. Che fine ha fatto il fondo di 150 milioni previsto nel triennio 2008-2010 che consentiva in varie forme l'accesso al credito per le giovani generazioni?
 
Il tempo delle chiacchiere è finito.
Se il governo non ha la capacità di intervenire è meglio che vada a casa.

Non siamo di fronte ad un caso di inattitudine all’umiltà, come dichiarato dal Ministro Meloni: i giovani soffrono per ragioni ben più serie, come la crisi economica, la precarietà, la disoccupazione. E sono questi i problemi di cui il Governo non è in grado di occuparsi, sommerso dagli scandali e dalle divisioni interne.

A quel 29% di giovani disoccupati e a quel 47% di laureati e diplomati sottoinquadrati rispetto alla propria qualifica servirebbe l’opposto di quanto è stato fatto fino ad ora: più istruzione, più formazione, più innovazione. Tanti investimenti su scuola e università, al posto di esortazioni ad accettare qualunque posto di lavoro. Più serietà e capacità di governare, al posto di questa totale mancanza di credibilità e della più completa paralisi politica. Il Governo vada a casa, anziché far pagare ai giovani il proprio fallimento.

L'ISTAT ci segnala oggi un altro record negativo per questo governo: milioni di giovani che né lavorano né studiano né cercano occupazione perché completamente scoraggiati e sfiduciati. Gli altri paesi hanno già preso provvedimenti urgenti per combattere la drammatica situazione dei giovani, non con misure assistenziali ma con incentivi mirati a sostenere il lavoro dipendente e autonomo, valorizzando l'apprendistato, migliorando i servizi attivi all'impiego e la formazione professionale.
 
Il Partito democratico vuole affrontare questo problema divenuto ormai allarmante con proposte concrete che si rifacciano alle migliori pratiche europee.
 
PD
Unione Comunale Ponsacco

 




permalink | inviato da pdLuca71 il 21/2/2011 alle 9:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


sfoglia     giugno       
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom